In origine.

 

I migliori grappoli di Piga_o raccolti manualmente a metà ottobre dopo un breve periodo di appassimento in vigna.

La fermentazione, a sola opera dei lieviti indigeni, si svolge sulle bucce per tutta la sua durata. Un metodo antico, che conduce ad aromi decisi, integrali, veri.

Terminata la fermentazione si procede con una soffice torchiatura delle bucce. Tutto il vino è recuperato in un serbatoio di acciaio inox dove rimane con la feccia nobile di fermentazione per almeno 6 mesi. Non è successivamente chiarificato né filtrato. L’imbottigliamento avviene in momenti diversi da maggio a settembre seguendo l’influsso di Luna e costellazioni.

Per la gestione del vigneto non è stato utilizzato alcun fitofarmaco, solo preparati biodinamici, macerati di vegetali ed esigue quantità di rame e zolfo. In cantina solo uva e nessun additivo enologico.