biologico

Perché scegliere Podere del Maro in 10 punti +1

1. Rispetto per l’ambiente: biologico ed etico

Il biologico non è sufficiente a garantire la salute di un ecosistema e di conseguenza la qualità di un prodotto agricolo. Siamo convinti ci si debba impegnare di più e su nuovi fronti. Un campo da coltivare è l’etica. Troppo spesso dimenticata, noi uomini abbiamo perso il senso della morale. Deprediamo la terra di risorse preziose e con questo non rispettiamo nemmeno il prossimo. L’etica ci piace pensarla come una pianta, va coltivata con passione. Affonda le sue radici dentro di noi e nella cultura di tutti. E’ qui che si può fare la differenza per contrastare le difficoltà che si vedono all’orizzonte. Cambiare il mondo significa primariamente cambiare sé stessi.

2. Giovane

L’idea nasce da due giovani: Matilde e Marco. Si tratta di un idea giovane che ha bisogno di tempo per maturare, ma i buoni propositi ci sono tutti e la forza di volontà non manca. Se ti sta a cuore il futuro del nostro pianeta sostieni i giovani come noi; la produzione di cibo e il suo approvvigionamento sono in larga misura la causa dei cambiamenti climatici che ci mettono in pericolo. Noi siamo la nuova stagione dell’agricoltura!

3. Artigianale

Storie di persone. Persone che coltivano con le loro convinzioni, caparbietà e imperfezioni. Siamo artigiani che non si staccano mai dai campi, che curano ogni pianta come se fosse la prima, che conoscono il proprio mestiere perché lo praticano con sudore e coraggio, senza troppe chiacchiere, spesso nessuna. Contadini e uomini come non se ne vedono più molti.

4. Autenticità: orgogliosi di essere fuori dal trend

Non seguiamo le tendenze del mercato. Se cambiamo è per fare meglio il nostro lavoro, con attenzione e precisione ancora maggiori. Non facciamo riferimento al mercato, piuttosto alle leggi della natura. Così i nostri prodotti cambiano a seconda dell’anno, mai uguali a se stessi. Per il valore dei nostri prodotti dovete viaggiare in una strada dimenticata, una strada bianca di campagna. Rappresentiamo il bello di scoprire un altro mondo, fatto con logiche differenti, fuori dai territori più battuti.

5. Sociale

Un’azienda agricola fatta da persone per le persone. Un’agricoltura manuale che impiega manodopera locale per riscoprire i piaceri e i vantaggi del lavorare insieme. Ci impegnamo a portare linfa alla Valle del Maro, una delle aree interne depresse d’Italia, attraverso un ricco calendario di eventi. Siamo sempre aperti al pubblico, utilizziamo diversi canali e strumenti, online e offline, per comunicare il valore di ciò che facciamo di giorno in giorno. Connettiti con noi!

6. Recupero e valorizzazione territoriale

I terreni che stiamo acquistando o che prendiamo in affitto sono sempre abbandonati. Diamo nuova vita a terreni che nel corso degli anni erano diventati bosco. Per noi significa dover affrontare un lungo e duro lavoro di pulizia. I vantaggi sono: l’enorme soddisfazione nel vedere un terreno che rinasce e la fertilità del suolo che dopo anni di naturalezza è totalmente rigenerata. Per questo motivo i nostri prodotti sono al 100% biologici. Inoltre, la presenza del bosco sui 4 lati ci difende da eventuali derive di sostanze chimiche dannose. Coltiviamo unicamente varietà autoctone e nel comunicare su scala nazionale e internazionale i nostri prodotti valorizziamo il carattere del luogo da cui provengono.

7. Innovazione e resilienza

Pratichiamo un’agricoltura manuale sostenuta dalle più recenti applicazioni tecnologiche per valorizzare quanto di buono c’è nella tradizione e nel nostro territorio. Siamo sempre aperti al cambiamento e pronti a ripartire da un nuovo punto.

8. Ricerca

Curiamo un blog dove pubblichiamo i risultati delle prove fatte in campo, così da renderle accessibili a tutti coloro che coltivano la terra. Pubblichiamo anche riflessioni di carattere non tecnico, sogni, idee per il futuro e le storie che sorreggono i nostri prodotti. Ricerca è soprattutto confronto.

9. Diversificato

Podere del Maro nasce con un intento preciso: sostenere le esigenze alimentari di una famiglia e di una comunità. Non si può vivere di monocoltura e quindi la decisione di coltivare la vite per l’uva da vino, le olive taggiasche, le officinali per le tisane, l’orto, le piante da frutta, api e animali da bassa corte, grani antichi e altri cereali. La nostra azienda ci piace definirla un organismo agricolo diversificato. Organismo perché tutto deve essere in equilibrio per la buona salute delle colture e di noi agricoltori. Questo equilibrio è sinonimo di sostenibilità, siamo noi in primis a farcene carico, per il futuro del pianeta e delle nuove generazioni.

10. Piccolo, ma di qualità

La produzione è limitata, per scelta, per necessità, ma soprattutto per amore della qualità.

11. Ascolto

Ora tocca a te: lascia un commento, ci fai davvero felici.

 

Matilde e Marco

PREC.

Degustazione di vino "vero" in Liguria

SUCC.

HUMUS, non un semplice progetto di grafica

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.